RASSEGNA LIBRI

L’evento più ricco ed emozionante di sempre ritorna anche quest’anno, nella sua decima edizione, arricchendosi di nuove iniziative ed attività legate alla fotografia in tutte le sue forme

RASSEGNA LIBRI FOTOGRAFICI

Quando l’arte incontra la scrittura

Quest’anno, durante la Cena di Gala, presentermemo sei libri di fotografia qui di seguito elencati.

SCARICA LA BROCHURE DELL’EVENTO CON TUTTI GLI ORARI

Guida Pratica per la Fotografia Infrarosso – Domenico Addotta

L’infrarosso è una tecnica “magica” che permette di fotografare l’invisibile: uno spettro di colori che l’occhio umano non riesce a percepire. Chi osserva queste immagini rimane affascinato dal loro aspetto onirico e fiabesco.
Quello che troverete qui è frutto della mia esperienza sul campo. Qualche fotografo, già esperto di fotografia infrarosso potrà storcere il naso su determinate mie affermazioni, ma la bellezza di questa tecnica è che possiamo arrivare a ottenere delle ottime fotografie seguendo percorsi diversi. Voglio quindi fornire un valido aiuto a chi è interessato a questo genere fotografico ed è alle prime armi o ancora vorrebbe iniziare proprio adesso a praticarla, per iniziare va più che bene una guida breve ma chiara e spero che questa lo sia e che possa avvicinare quante più persone possibili in questo magico mondo.
Affronteremo la fotografia infrarosso dallo scatto fino alla postproduzione finale, in maniera semplice e immediata, ma soprattutto di facile comprensione per tutti, con screen e fotografie di esempio. Parleremo dei programmi necessari, ivi compresi i software di postproduzione con i relativi plugin integrativi e i link per scaricarli gratuitamente.Con questa guida pratica vi introdurrò in un magico mondo, quello della fotografia “invisibile” agli occhi umani. Osservando questi scatti si rimane affascinati dal loro aspetto onirico e fiabesco, dovuto in particolare al fogliame, che assume delle colorazioni biancastre o altre tonalità in base alla concentrazione della clorofilla presente nelle foglie, ma non solo.

Contrasti Radioattivi
Paolo Laddomada

26 aprile 1986
Alle ore 1:23:45 locali, durante un test sulla sicurezza nella centrale nucleare di Chernobyl, precisamente sul reattore n. 4 sito in Pripyat, per un (presunto) errore del personale al lavoro in quel momento, accade l’irreparabile. Il test doveva essere condotto di giorno, da personale appositamente preparato ma, a causa di un parallelo calo nella rete che forniva l’energia alla vicina Kiev, il via libera per ridurre la potenza del reattore di Chernobyl senza rischiare deficit di fornitura, venne dato solo di notte, quando era in servizio il personale del turno successivo, completamente all’oscuro delle procedure di emergenza. L’esplosione e il conseguente incendio del reattore n. 4 provocano, a tutt’oggi, il più grave disastro nucleare della storia.
L’incidente, pur essendo avvenuto in Ucraina, date le condizioni atmosferiche del momento (l’insistenza di un fenomeno di alta pressione accompagnava il vento verso nord, ma qualcuno racconta che furono inviati dalla Russia elicotteri che potessero deviare la nube), ha portato il 70% del “fallout” radioattivo in Bielorussia, la nazione delle cicogne bianche, detta anche la Russia bianca.
A distanza di trentacinque anni, le ripercussioni sono ancora tragiche: gravi malattie affliggono le nuove generazioni, terra e fiumi risultano contaminati, villaggi fantasma e condizioni di povertà fanno da contrapposizione alla grandezza e alla modernità quasi futuristica della capitale Minsk e delle principali città. In tutto questo, continua a vivere una natura che sembra voglia coprire ciò che l’uomo ha devastato.
Con queste foto scattate tra Minsk e la regione di Gomel, la più colpita dalle radiazioni, ho cercato di raccontare l’attuale contrasto tra vita e non-vita, ma anche un finale di speranza.

“Around the Hawaiian Waves”
Enjoy the Aloha spirit
di Marco Cimorosi

Che strano! Un italiano che scrive un libro sulle Hawaii!
Sì, è strano, ma ammettiamolo, le Hawaii sono il sogno di moltissime persone, specialmente di chi ama il surf, ed è così anche per me che amo la fotografia, il surf e i paesaggi tropicali.
Ho avuto il privilegio di visitare queste splendide isole più di una volta e ne sono rimasto affascinato più di quanto mi aspettassi.
La prima volta che programmai il viaggio avevo paura di rimanerne deluso, sapendo che ormai da tempo, le isole, specialmente Oahu con la capitale Honolulu, avevano assorbito oltre misura l’influenza americana. Avendo visto immagini della capitale con grattacieli, enormi centri commerciali, autostrade a dodici corsie e flusso intenso di turisti, temevo che ormai l’atmosfera delle incantate isole tropicali fosse perduta per sempre.
Tutto quello che ho elencato è reale e l’ho visto con i miei occhi, tuttavia la lussureggiante presenza della natura in generale e l’attenzione dei cittadini ad essa, riescono ancora a prevalere nella valutazione generale.
Scorrendo le pagine di questo libro vi accompagnerò in giro per le isole alla ricerca di spettacolari onde, paesaggi straordinari, arcobaleni iridescenti e magnifiche spiagge. Vi condurrò nella mecca del surf nel North Shore di Oahu, nella Eukai beach, conosciuta come Banzai Pipeline, durante la gara più attesa del campionato professionistico di surf. Incontrerete dei “very normal surfer” che si divertono sulla cresta di spettacolari onde cristalline. Scoprirete anche altri sport figli del surf come il Windsurf, il Bodyboard, il Wakeboard, senza dimenticare l’origine, il più antico di tutti perché nato per viaggiare nell’oceano: la Canoa.
La fotografia mi porta ad apprezzare anche la natura, perciò troverete foto di incantevoli posti che fanno da cornice al mondo del surf.
Entrerete dentro i “Tubi”, accarezzerete i “Lip” e volerete in spettacolari “Aerial”. Sentirete il sapore del sale, il caldo del sole, la forza del vento, la soffice sabbia, le ruvide scogliere.

“Urban Photography
Oltre la street photography”
Immaginazione, creatività e occhio fotografico
di Marco Cimorosi

La fotografia urbana include molti aspetti dell’ambiente cittadino, combinando elementi caratteristici di tanti tipi di fotografia.

Si confonde facilmente con la Street Photography perché in realtà la ingloba, ma in generi sono distinti. I fotografi di strada scattano specificamente foto spontanee a persone più o meno contestualizzate.

La fotografia urbana, non si limita a fotografare le persone, ma combina questo elemento con la possibilità di evidenziare i tanti aspetti dell’ambiente cittadino a disposizione, raccogliendo molti tipi di fotografia tra cui ritratti più o meno spontanei, belle arti, come ad esempio graffiti o più ampiamente “street art”, paesaggi, architettura e fotogiornalismo.

Questo libro cercherà di evidenziare le diverse situazioni in cui l’Urban Photographer si troverà di fronte e cercherà di esaminarne i concetti tecnici ed emotivi, senza tralasciare, ove possibile, di descrivere i posti in cui sono state scattate le foto e i retroscena storico culturali.
Gli scatti proposti riguardano prevalentemente la città di New York nella quale l’autore si reca spesso, tuttavia i concetti basilari si possono applicare a qualsiasi altra città anche molto piccola.

“IMAGO: MANUALE DI RITRATTO FOTOGRAFICO – Tecniche e Metodi per raccontare Storie”
di Raffaele Ingegno

IMAGO è un testo unico nel suo genere che spiega il ritratto fotografico sotto un aspetto non solamente tecnico. Dopo il successo dell’unico manuale generale sulla luce, “LUX – L’arte di gestire la luce in fotografia”, l’autore torna con un secondo trattato completo ed esaustivo in tutto ciò che riguarda il tema ritratto, affrontando sia la tecnica che il linguaggio.
Il testo è composto da ampie sezioni. Le prime due affrontano la tecnica e la metodologia per la realizzazione del ritratto, con le dovute considerazioni sulle regole maggiormente diffuse, analizzando inoltre una serie di ritratti prodotti dall’autore e abbinando una ricca carrellata di consigli, trucchi e metodi da seguire. La terza parte accompagna il lettore alla scoperta dei personaggi fotografati appositamente per i contributi del libro, realtà differenti e molto particolari, con la spiegazione del perché si sono fatte determinate scelte e come le si sono affrontate in funzione della descrizione del soggetto. Concludono gli approfondimenti e i download di materiali utili.

LUX: L’arte di gestire la luce in fotografia – Manuale completo sulla luce e la sua gestione in fotografia (Spotlight) di Raffaele Ingegno

LUX è un trattato completo sulla luce e la sua gestione in fotografia. Un punto di vista ed un metodo che ti permetterà di conoscere e gestire la luce in maniera pratica e professionale. Con questo manuale di facile lettura, troverai la metodologia giusta per realizzare fotografie efficaci. Raffaele Ingegno in questo libro illustra teoria e pratica di luce naturale, artificiale continua e artificiale flash, fornendo al lettore un percorso di apprendimento completo e stimolando la creatività con delle solide basi.
Quali argomenti potrai approfondire in questo libro:
Luce naturale
Luce artificiale con lampade continue
Luce artificiale con lampade flash
Relazione tra fonte di luce e macchina fotografica
Indicazioni tecniche sulle fonti di luce
Gestione della luce nel set fotografico
Modificatori di luce
Schemi di luce semplici e complessi
Software per progettare
Software per regolare le luci in post produzione.