Petra Trivilino

L’evento più ricco ed emozionante di sempre ritorna anche quest’anno, nella sua decima edizione, arricchendosi di nuove iniziative ed attività legate alla fotografia in tutte le sue forme

BIOGRAFIA

Petra Trivilino

Petra Trivilino, nata a Pescara, classe 1988, è un Animal Photographer freelance con, alle spalle, varie collaborazioni con Enti Parco e Riserve naturali abruzzesi,
quali il Parco Nazionale della Majella, il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, la Riserva Naturale Regionale Lago di Penne e il Centro Avifauna “La Casa degli Angeli” di Pizzeferrato (CH).
Dottoressa in Media Education e laureanda in Scienze Pedagogiche, è poetessa pluripremita con attive varie pubblicazioni e grafico pubblicitario/web designer certificato Adobe.
Dal 2017 ha cominciato a dedicarsi alla fotografia professionale, indirizzando la sua ricerca operativa sulla fotografia d’animali a 360° (domestici e selvatici),
con speciale predilezione per i ritratti, nonché per la divulgazione del patrimonio naturalistico abruzzese.
Ha ricevuto importanti ammissioni in concorsi nazionali di fotografia e i suoi scatti, oltre ad essere divulgati tramite Social network in community italiane ed internazionali
(dove ha svolto, e svolge tutt’ora, il ruolo di amministratrice in community di fotografia), compaiono sulle pagine ufficiali del sito della Valle dell’Orfento,
nella sezione “Area di Accoglienza della Fauna in difficoltà”, e inserite nel nuovo volume della Carsa editore “Abruzzo-Una regione in cammino tra memoria e futuro”, Pescara, 2019.
Svolge regolarmente appostamento fotografico etico in natura da oltre quattro anni, sentendo profondamente la necessità di divulgare il rispetto per la natura selvatica e
la fauna che la abita, studiando ed esplorando continuamente i territori oggetto del suo interesse.
Il suo stile personale predilige i ritratti e le espressioni, nonchè la fotografia ambientale nel cui contesto l’animale vive la sua quotidianità.

Sito UfficialeInstagramBehanceIntervista UniversofotoLinkedin